Ricerca la tua casa

L'agenzia Federighi Immobiliare ha in archivio 62 annunci.

Pubblicato a LUCCA (LUCCA) | Euro 500
Pubblicato il 10 Aprile 2018

Rif. RIF A 300 - affitto / APPARTAMENTO / Immobili
Via santa chiara Affittasi appartamento al piano terra rialzato , composto da ingresso- camera matrimoniale, bagno- 2 ripostigli, cucina abitabile Richiesta € 500,00 Cauzione tre mesi tassativa - Cosa visitare a Lucca? La città di Lucca costituisce uno dei fiori all'occhiello della Toscana, un punto di arrivo o di passaggio che non può essere tralasciato per la sua bellezza artistica e la sua atmosfera suggestiva. Dopo essere stati di passaggio a Lucca, molti visitatori stranieri hanno scelto la città come loro seconda residenza. Visitare Lucca è immergersi tra le strette strade di uno degli antichi centri storici meglio conservati, passeggiare tre le rinomate mura, gustare i piatti tipici locali nelle tante osterie e prendere parte alle tante iniziative artistico-culturali organizzate. Chiunque visiti la città di Lucca rimane positivamente sorpreso dalla possibilità di vivere in tranquillità i diversi aspetti del centro storico e dei suoi dintorni. La visita può iniziare con un passeggiata sulle Mura di Lucca, edificate nel periodo cinquecentesco e adibite a parco urbano nell'Ottocento, racchiudono il centro storico e costituiscono il vero e proprio simbolo della città riconosciuto per la sua particolarità a livello mondiale. Conservate integre fino a oggi, le Mura di Lucca sono considerate una risorsa attiva per i cittadini che, lungo i 4 km, vivono il proprio tempo libero all'ombra degli alberi secolari. Visibili dalle Mura, spiccano sopra i tetti cittadini la Torre Guinigi, famosa torre alberata costruita intorno al 1390 dalla potente famiglia lucchese dei Guinigi, e la Torre delle Ore risalente al periodo medievale e volute la consiglio comunale della città. La città di Lucca è tradizionalmente soprannominata la città delle cento chiese per il grande numero di edifici di culto di varie epoche differenti presenti all'interno delle Mura. Questa nome non è un caso se si considera che, oltre al grande numero delle chiese chiese ufficiali, ogni palazzo signorile ha la sua cappella privata. Attualmente, molte chiese sono state sconsacrate, ma spiccano ancora alcuni edifici religiosi di grande interesse. Il Duomo di Lucca, la Cattedrale di San Martino, fondato da San Frediano nel XI sec. e successivamente rimaneggiato, oltre alla bellezza architettonica medioevale e rinascimentale, contiene capolavori di Nicola Pisano, Jacopo della Quercia e Tintoretto. Al suo interno sono inoltre conservati l'antico crocifisso del Volto Santo e il monumento funebre di Ilaria del Carretto. Celebre per la sua posizione centrale è la chiesa di San Michele in Foro, struttura marmorea costruita a partire dal 1070 rappresentante un esempio di architettura pisano-lucchese, si affaccia sull'omonima piazza nell'area dell'antico foro romano ed è tutt'oggi vista come punto di incontro della vita cittadina. Dalla chiesa di San Michele percorrendo la principale via della città, Via Fillungo, si arriva comodamente alla Basilica di San Frediano, uno degli edifici religiosi più antichi e fulcro dell'ancora attiva processione di Santa Croce del 13 settembre. Continuando la visita della Città di Lucca è consigliata una passeggiata in Via Fillungo, corso principale che taglia il centro storico e sul quale fanno da cornice gli edifici medievali. Cuore dell'attività commerciale e artigianale lucchese, Via Fillungo unisce abilmente antico e moderno regalando ai visitatori un'interessante visita per uno sguardo sugli antichi mestieri, vista la conservazione di oreficerie e pelletterie di un tempo, e per fare semplice shopping. Tappa da non dimenticare è lo sbocco il Piazza dell'Anfiteatro , oggi denominata Piazza del Mercato, dove in passato sorgeva l'antico foro romano. L'accesso alla piazza è consentito dalle quattro porte dislocate in co rrispondenza degli antichi ingressi. La Piazza dell'Anfiteatro è un gioiello per la città di Lucca con i suoi accoglienti ristorantini e le sue botteghe di pittori e artisti. La festa del 27 aprile per rendere omaggio alla patrona Santa Zita tinge la Piazza dell'Anfiteatro di colori con il tradizionale mercato dei fiori. Nella visita di Lucca si ricade facilmente in Piazza Napoleone, denominata dai cittadini lucchesi Piazza Grande, è da sempre uno spazio nato per essere il centro del potere politico con il Palazzo Ducale posto al suo fianco e oggi sede della Provincia. La sistemazione della piazza è molto diversa da quella originaria. I lavori promossi nell'ottocento da Elisa Bonaparte Baciocchi, per rendere omaggio al fratello Napoleone Bonaparte, hanno portato all'attuale strutturazione della piazza che ricorda infatti, per alcuni tratti, le grandi distese parigine. Oggi, Piazza Napoleone è vista per lo più come uno dei punti nevralgici della città di Lucca per la sua ambientazione spaziosa e elegante. Cercando di sfruttare al meglio i propri edifici storici, la città di Lucca ha trasformato vari palazzi signorili in importanti musei e strutture pubbliche di grande rilievo. Tra questi si consiglia la visita


      Dettagli   Preferiti
Pubblicato a LUCCA (LUCCA) | Euro 540.000
Pubblicato il 10 Aprile 2018

Rif. RIF A 301 - vendita / APPARTAMENTO / Immobili
VENDESI ALTANA DI MQ 140 CCA ATTUALMENTE AL GREZZO- IN PALAZZO INTERAMENTE RISTRUTTURATO E DOTATO DI ASCENSORE – OGGETTO UNICO- RICHIESTE € 420.000,00 AL GREZZO OPPURE € 540.000,00 CHIAVI IN MANO- CONSEGNA ENTRO 6 MESI DALL’ACCETTAZIONE DELLA PROPOSTA -Possibilità DI COMPRARE ANCHE UN GARAGE A PARTE- Cosa visitare a Lucca? La città di Lucca costituisce uno dei fiori all'occhiello della Toscana, un punto di arrivo o di passaggio che non può essere tralasciato per la sua bellezza artistica e la sua atmosfera suggestiva. Dopo essere stati di passaggio a Lucca, molti visitatori stranieri hanno scelto la città come loro seconda residenza. Visitare Lucca è immergersi tra le strette strade di uno degli antichi centri storici meglio conservati, passeggiare tre le rinomate mura, gustare i piatti tipici locali nelle tante osterie e prendere parte alle tante iniziative artistico-culturali organizzate. Chiunque visiti la città di Lucca rimane positivamente sorpreso dalla possibilità di vivere in tranquillità i diversi aspetti del centro storico e dei suoi dintorni. La visita può iniziare con un passeggiata sulle Mura di Lucca, edificate nel periodo cinquecentesco e adibite a parco urbano nell'Ottocento, racchiudono il centro storico e costituiscono il vero e proprio simbolo della città riconosciuto per la sua particolarità a livello mondiale. Conservate integre fino a oggi, le Mura di Lucca sono considerate una risorsa attiva per i cittadini che, lungo i 4 km, vivono il proprio tempo libero all'ombra degli alberi secolari. Visibili dalle Mura, spiccano sopra i tetti cittadini la Torre Guinigi, famosa torre alberata costruita intorno al 1390 dalla potente famiglia lucchese dei Guinigi, e la Torre delle Ore risalente al periodo medievale e volute la consiglio comunale della città. La città di Lucca è tradizionalmente soprannominata la città delle cento chiese per il grande numero di edifici di culto di varie epoche differenti presenti all'interno delle Mura. Questa nome non è un caso se si considera che, oltre al grande numero delle chiese chiese ufficiali, ogni palazzo signorile ha la sua cappella privata. Attualmente, molte chiese sono state sconsacrate, ma spiccano ancora alcuni edifici religiosi di grande interesse. Il Duomo di Lucca, la Cattedrale di San Martino, fondato da San Frediano nel XI sec. e successivamente rimaneggiato, oltre alla bellezza architettonica medioevale e rinascimentale, contiene capolavori di Nicola Pisano, Jacopo della Quercia e Tintoretto. Al suo interno sono inoltre conservati l'antico crocifisso del Volto Santo e il monumento funebre di Ilaria del Carretto. Celebre per la sua posizione centrale è la chiesa di San Michele in Foro, struttura marmorea costruita a partire dal 1070 rappresentante un esempio di architettura pisano-lucchese, si affaccia sull'omonima piazza nell'area dell'antico foro romano ed è tutt'oggi vista come punto di incontro della vita cittadina. Dalla chiesa di San Michele percorrendo la principale via della città, Via Fillungo, si arriva comodamente alla Basilica di San Frediano, uno degli edifici religiosi più antichi e fulcro dell'ancora attiva processione di Santa Croce del 13 settembre. Continuando la visita della Città di Lucca è consigliata una passeggiata in Via Fillungo, corso principale che taglia il centro storico e sul quale fanno da cornice gli edifici medievali. Cuore dell'attività commerciale e artigianale lucchese, Via Fillungo unisce abilmente antico e moderno regalando ai visitatori un'interessante visita per uno sguardo sugli antichi mestieri, vista la conservazione di oreficerie e pelletterie di un tempo, e per fare semplice shopping. Tappa da non dimenticare è lo sbocco il Piazza dell'Anfiteatro , oggi denominata Piazza del Mercato, dove in passato sorgeva l'antico foro romano. L'accesso alla piazza è consentito dalle quattro porte dislocate in co rrispondenza degli antichi ingressi. La Piazza dell'Anfiteatro è un gioiello per la città di Lucca con i suoi accoglienti ristorantini e le sue botteghe di pittori e artisti. La festa del 27 aprile per rendere omaggio alla patrona Santa Zita tinge la Piazza dell'Anfiteatro di colori con il tradizionale mercato dei fiori. Nella visita di Lucca si ricade facilmente in Piazza Napoleone, denominata dai cittadini lucchesi Piazza Grande, è da sempre uno spazio nato per essere il centro del potere politico con il Palazzo Ducale posto al suo fianco e oggi sede della Provincia. La sistemazione della piazza è molto diversa da quella originaria. I lavori promossi nell'ottocento da Elisa Bonaparte Baciocchi, per rendere omaggio al fratello Napoleone Bonaparte, hanno portato all'attuale strutturazione della piazza che ricorda infatti, per alcuni tratti, le grandi distese parigine. Oggi, Piazza Napoleone è vista per lo più come uno dei punti nevralgici della città di Lucca per la sua ambientazione spaziosa e elegante. Cercando di sfruttare al meglio i propri edifici storici, la città di Lucca ha trasformato vari palazzi


      Dettagli   Preferiti
Pubblicato a LUCCA (LUCCA) | Euro 340.000
Pubblicato il 5 Aprile 2018

Rif. 1478 - vendita / APPARTAMENTO / Immobili
centro storico vendesi appartamento , in zona facilmente raggiungibile con l'auto, al piano 2° così composto : dall'ingresso abbiamo due porte una a destra e una a sinistra ,da quella a sinistra si accede attualmente a due vani completamente da ristrutturare di cca mq 50, dalla porta destra si accede ad un appartamento in buone condizioni anche se da ammodernare di cca mq 105- composto da soggiorno- cucina 2 camere- 1 bagno e un altro soggiorno- la richiesta è di € 340.000,00 oppure possono essere venduti separati uno a 140.000,00 l'altro a € 200.000,00


      Dettagli   Preferiti
Pubblicato a LUCCA (LUCCA) | Euro 390.000
Pubblicato il 3 Aprile 2018

Rif. RIF.AG28 - vendita / APPARTAMENTO / Immobili
IN PIAZZA ANFITEATRO VENDESI APPARTAMENTO AL PIANO 3 CON VISTA SULLA PIAZZA, L'APPARTAMENTO è IN BUONISSIME CONDIZIONI , DI CIRCA 90 MQ, SI COMPONE DI INGRESSO/DISIMPEGNO- CUCINA/SALA OPEN SPACE CON CAMINETTO E CUCINA IN MURATURA- BAGNO FINESTRATO CON VASCA- CAMERA MATRIMONIALE CON BAGNO - CARATTERISTICI TRAVI E MEZZANE AL SOFFITTO, PAVIMENTI IN COTTO NELLA ZONA GIORNO E PARQUET NELLE CAMERE-MOLTO LUMINOSA - RICHIESTA € 390.000,00 TR Piazza anfiteatro .La piazza dell'Anfiteatro è una piazza della città di Lucca, edificata sui resti dell'antico anfiteatro romano (II secolo d.C.), che ne determinarono la forma ellittica chiusa. La piazza nacque nel medioevo e in quest'epoca era chiamata "parlascio", una storpiatura del latino paralisium ("anfiteatro"), che per influenza della parola "parlare", fu detto che indicasse il luogo dove si tenevano le riunioni di cittadini. Fu progressivamente riempita di costruzioni, variamente utilizzate come deposito di sale, polveriera, carcere. Solo nell'Ottocento, per opera dell'architetto lucchese Lorenzo Nottolini, fu decisa una ripresa urbanistica dell'antica struttura. Fu dunque liberato lo spazio dell'arena dalle piccole costruzioni che vi si affollavano e fu aperta la "via dell'anfiteatro" che ne ripercorre all'esterno il profilo ellittico. Il nuovo spazio urbano fu utilizzato per il mercato cittadino (mercato delle vettovaglie), fino a che - nella prima metà del Novecento - la sede fu spostata nel Mercato del Carmine. Ad oggi il piano della piazza, sulla quale si aprono numerosi negozi, è rialzato di circa 3 metri rispetto all'arena romana. L'accesso alla piazza è possibile tramite 4 porte a volta, ma solo una di queste, la più bassa, ricalca esattamente uno degli originari accessi. Una curiosità da notare, è la croce incisa su una mattonella al centro della piazza, nel punto di intersezione tra le 4 porte.


      Dettagli   Preferiti
Pubblicato a CAPANNORI (LUCCA) | Euro 160.000
Pubblicato il 30 Marzo 2018

vendita / RUSTICO / Immobili
nel compitese vendesi piccolo rustico libero su 4 lati, immerso nel verde corredato da 12000 mq di terreno in parte pianeggiante in parte terrazzato con 300 piante di olivo in produzione in parte boschivo- il rustico si sviluppa su 2 livelli, al piano terra zona giorno con cucina a vista, ripostiglio, bagno con antibagno, piano 1° camera matrimoniale con tetto a capanna e camera singola, resede esterna pavimentata, forno a legna - tutta la proprietà è recintata , cancello elettrico, ristrutturata nel 2016- richiesta € 160.000,00


      Dettagli   Preferiti
Pubblicato a CAPANNORI (LUCCA) | Euro 380.000
Pubblicato il 28 Marzo 2018

Rif. av 1001 - vendita / APPARTAMENTO / Immobili
a vorno, In casale completamente ristrutturato vendesi appartamento al piano 3° e ultimo – L’appartamento è cca mq 150, così composto grande zona giorno- 3 camere- 2 bagni-lavanderia- vano caldaia- corredato da giardino e 2 posti auto-ottime rifiniture - Richiesta € 380.000,00- VORNO Data prima documentazione: anno 867. Storia e architettura Attestata come pieve dall' 867, la pieve di Vorno è dedicata a San Pietro ed era forse una delle 28 esistenti a Lucca al tempo del vescovo Frediano. In documenti del 1000 risulta che dipendevano dalla Pieve le chiese di Cantignano, Coselli, Guamo e Verciano, mentre dall'Estimo del 1260 ne risultano solo due. Abbiamo notizie dell'esistenza di un primitivo edificio religioso, di probabile fondazione longobarda, ma di questo non rimane traccia oltre il documento d'archivio. La struttura di un edificio successivo (riferibile all'incirca al XII sec.) ha subìto ovunque trasformazioni radicali e di essa non rimane altro che un capitello erratico attribuito alla scuola del Beduino e la serie delle colonne di sostegno della navata centrale, racchiuse nei pilastri. Nel 1793 viene deciso l'ampliamento della pieve e i lavori vengono affidati a Giovan Battista Petri: vengono abbattuti la parte centrale del porticato e la facciata allineata alle ali del porticato. Inoltre viene alzato e risistemato il campanile. Il campanile si trova alla destra della chiesa e il materiale utilizzato per la costruzione fu la pietra di Guamo, proveniente dalle immediate pendici dei Monti Pisani. E' a pianta quadrata, con paramento pieno, ad eccezione dei quattro finestroni ad arco, con bifore dagli eleganti capitelli, aperti in corrispondenza della cella campanaria. Ne attesta la vetustà una lapide con iscrizione, posta alla sua base. Opere d'arte All'interno della Pieve sono conservati numerosi dipinti, in gran parte restaurati, tra i quali è necessario ricordare: la tela della "Madonna col Bambino fra San Giovanni Battista e San Pietro" di Antonio Corsi (1488- 1489), la "Madonna del Rosario fra Santi" (XVII sec.), la "Madonna fra i Santi" (XVII sec.), la "Deposizione" (XVI- XVII sec.), i 14 quadri della "Via Crucis" (seconda metà del XVIII sec.) la grande tela della "Madonna Assunta fra S. Piero e S. Paolo eseguita nel 1795 da Stefano Tofanelli (situata dietro l'altare maggiore) e infine l' "ex voto" dipinto su tavola nel 1833 da Eusebio Puccini, allievo del Tofanelli. Particolare accenno meritano infine il "fonte battesimale" con pila svasata in un blocco di pietra, opera neoclassica probabilmente di Lorenzo Nottolini, e l'interessante acquasantiera della fine del Medioevo, tra l'altro "sorella" di un'altra, presente nella cattedrale cittadina di San Martino. Quest'ultima fu eseguita in marmo di Carrara e presenta eleganti segni che caratterizzano inequivocabilmente l'epoca, ormai pronta ad un grande cambiamento stilistico


      Dettagli   Preferiti
Pubblicato a CAMAIORE (LUCCA) | Trattativa riservata
Pubblicato il 28 Marzo 2018

Rif. lido 101 - vendita / VILLA / Immobili
Vendesi villetta tutta su un piano si mq 80 40mq di sottotetto- cortile sul retro privato mq 16 resede recintata sul davanti- completamente ristrutturata nel 2008- così composta : ingresso/soggiorno cucina open space ma separata da una paretina – 2 camere matrimoniali- 1 bagno- soppalco- Lido di Camaiore è una stazione balneare all'avanguardia che, grazie alle sue particolari caratteristiche, si pone fra le più qualificate località turistiche d'Europa. La splendida spiaggia di sabbia dorata (4 km) è bagnata dal Mar Ligure, e si estende tra i comuni di Marina di Pietrasanta e Viareggio. La cittadina è contraddistinta da un’elegante passeggiata a mare (viale Europa) lungo la quale si susseguono gran parte degli stabilimenti balneari, bar e caffé, ristoranti e negozi. Simbolo della Passeggiata è il nuovissimo Pontile Bellavista Vittoria, inaugurato il 31 maggio 2008, dove poter fare due passi, fermarsi per un aperitivo, sedersi ad ammirare lo spettacolo della costa e delle Alpi Apuane alle sue spalle. Recentemente l'amministrazione comunale ha attrezzato di fronte a piazza Lemmetti un tratto di spiaggia libera con docce, servizi igienici e punti ombra, in maniera da permettere a tutti di godere del mare e del sole.Per gli sportivi, oltre alle numerose attività da spiaggia, esiste una lunga pista ciclabile che da Viareggio arriva fino a Forte dei Marmi ed oltre. L’entroterra collinare consente di effettuare passeggiate nel verde a piedi, in bici o a cavallo e le montagne, raggiungibili con un breve tragitto in automobile, offrono una vasta scelta di percorsi.La città è situata in posizione ideale per scoprire la suggestiva campagna Toscana, ed è un ottimo punto di partenza verso le principali città d'arte e i centri turistici di Toscana e Liguria.Durante l'anno i visitatori troveranno una vasta gamma di eventi: incontri culturali, concerti, mostre d'arte e d'antiquariato, fiere promozionali… Storia di Lido di Camaiore Le prime notizie storiche risalgono all'inizio di questo millennio, quando il territorio chiamato Lido di Camaiore (a quel tempo "Litus Maris") con il resto della Versilia fu teatro di lunghe e sanguinose battaglie tra Pisa e Lucca .Sebbene la zona costiera non fosse popolata perché paludosa, rivestiva però grande interesse grazie alle sue enormi riserve di pesce. È stato ritrovato un contratto risalente al 3 novembre 1317, con cui la città di Camaiore affittava parte della costa a Nicola Cardini per 13 fiorini l'anno. Le opere di bonifica, già tentate in epoca romana, cominciarono nel '700 e soltanto alla fine dell''800 la gente prese a stabilirsi nella zona. All'inizio del secolo il Comune di Camaiore costruì la Via del Fortino e il Viale Colombo, e i primi alberghi e stabilimenti balneari furono inaugurati.La località divenne sempre più alla moda tra gli artisti, che la sceglievano per le loro vacanze o come residenza definitiva: il poeta Gabriele D'Annunzio trascorse qui lunghi periodi di vacanza con la famosa attrice .


      Dettagli   Preferiti
Pubblicato a LUCCA (LUCCA) | Euro 290.000
Pubblicato il 27 Marzo 2018

Rif. AG 24 - vendita / LOFT/OPEN SPACE / Immobili
vendesi in centro storico in zona facilmente raggiungibile con la macchina, open space attualmente accatastato come c/3( artigianale) ma trasformabile in civile abitazione - si sviluppa tutto su un livello al piano terra di cca mq 145- corredato da giardino privato e 2 posti auto - richiesta € 290 .000,00 tr. Cosa visitare a Lucca? La città di Lucca costituisce uno dei fiori all'occhiello della Toscana, un punto di arrivo o di passaggio che non può essere tralasciato per la sua bellezza artistica e la sua atmosfera suggestiva. Dopo essere stati di passaggio a Lucca, molti visitatori stranieri hanno scelto la città come loro seconda residenza. Visitare Lucca è immergersi tra le strette strade di uno degli antichi centri storici meglio conservati, passeggiare tre le rinomate mura, gustare i piatti tipici locali nelle tante osterie e prendere parte alle tante iniziative artistico-culturali organizzate. Chiunque visiti la città di Lucca rimane positivamente sorpreso dalla possibilità di vivere in tranquillità i diversi aspetti del centro storico e dei suoi dintorni. La visita può iniziare con un passeggiata sulle Mura di Lucca, edificate nel periodo cinquecentesco e adibite a parco urbano nell'Ottocento, racchiudono il centro storico e costituiscono il vero e proprio simbolo della città riconosciuto per la sua particolarità a livello mondiale. Conservate integre fino a oggi, le Mura di Lucca sono considerate una risorsa attiva per i cittadini che, lungo i 4 km, vivono il proprio tempo libero all'ombra degli alberi secolari. Visibili dalle Mura, spiccano sopra i tetti cittadini la Torre Guinigi, famosa torre alberata costruita intorno al 1390 dalla potente famiglia lucchese dei Guinigi, e la Torre delle Ore risalente al periodo medievale e volute la consiglio comunale della città. La città di Lucca è tradizionalmente soprannominata la città delle cento chiese per il grande numero di edifici di culto di varie epoche differenti presenti all'interno delle Mura. Questa nome non è un caso se si considera che, oltre al grande numero delle chiese chiese ufficiali, ogni palazzo signorile ha la sua cappella privata. Attualmente, molte chiese sono state sconsacrate, ma spiccano ancora alcuni edifici religiosi di grande interesse. Il Duomo di Lucca, la Cattedrale di San Martino, fondato da San Frediano nel XI sec. e successivamente rimaneggiato, oltre alla bellezza architettonica medioevale e rinascimentale, contiene capolavori di Nicola Pisano, Jacopo della Quercia e Tintoretto. Al suo interno sono inoltre conservati l'antico crocifisso del Volto Santo e il monumento funebre di Ilaria del Carretto. Celebre per la sua posizione centrale è la chiesa di San Michele in Foro, struttura marmorea costruita a partire dal 1070 rappresentante un esempio di architettura pisano-lucchese, si affaccia sull'omonima piazza nell'area dell'antico foro romano ed è tutt'oggi vista come punto di incontro della vita cittadina. Dalla chiesa di San Michele percorrendo la principale via della città, Via Fillungo, si arriva comodamente alla Basilica di San Frediano, uno degli edifici religiosi più antichi e fulcro dell'ancora attiva processione di Santa Croce del 13 settembre. Continuando la visita della Città di Lucca è consigliata una passeggiata in Via Fillungo, corso principale che taglia il centro storico e sul quale fanno da cornice gli edifici medievali. Cuore dell'attività commerciale e artigianale lucchese, Via Fillungo unisce abilmente antico e moderno regalando ai visitatori un'interessante visita per uno sguardo sugli antichi mestieri, vista la conservazione di oreficerie e pelletterie di un tempo, e per fare semplice shopping. Tappa da non dimenticare è lo sbocco il Piazza dell'Anfiteatro , oggi denominata Piazza del Mercato, dove in passato sorgeva l'antico foro romano. L'accesso alla piazza è consentito dalle quattro porte dislocate in co rrispondenza degli antichi ingressi. La Piazza dell'Anfiteatro è un gioiello per la città di Lucca con i suoi accoglienti ristorantini e le sue botteghe di pittori e artisti. La festa del 27 aprile per rendere omaggio alla patrona Santa Zita tinge la Piazza dell'Anfiteatro di colori con il tradizionale mercato dei fiori. Nella visita di Lucca si ricade facilmente in Piazza Napoleone, denominata dai cittadini lucchesi Piazza Grande, è da sempre uno spazio nato per essere il centro del potere politico con il Palazzo Ducale posto al suo fianco e oggi sede della Provincia. La sistemazione della piazza è molto diversa da quella originaria. I lavori promossi nell'ottocento da Elisa Bonaparte Baciocchi, per rendere omaggio al fratello Napoleone Bonaparte, hanno portato all'attuale strutturazione della piazza che ricorda infatti, per alcuni tratti, le grandi distese parigine. Oggi, Piazza Napoleone è vista per lo più come uno dei punti nevralgici della città di Lucca per la sua ambientazione spaziosa e elegante. Cercando di sfruttare al meglio i propri edifici storici, la città di Lucca ha trasformato var


      Dettagli   Preferiti
Pubblicato a LUCCA (LUCCA) | Euro 160.000
Pubblicato il 19 Marzo 2018

Rif. C 102 - vendita / APPARTAMENTO / Immobili
centro storico, a poca distanza da piazza san Michele vendesi appartamento al piano 3° in piccolo condominio ben tenuto , di cca mq 65 , così composto : ingresso/sala- cucina abitabile- bagno con finestra , ripostiglio/antibagno- 2 camere matrimoniali- corredato da soffitta privata, l'appartamento è in condizioni abitabili ma necessita di lavori di ammodernamento - richiesta € 160.000,00 Cosa visitare a Lucca? La città di Lucca costituisce uno dei fiori all'occhiello della Toscana, un punto di arrivo o di passaggio che non può essere tralasciato per la sua bellezza artistica e la sua atmosfera suggestiva. Dopo essere stati di passaggio a Lucca, molti visitatori stranieri hanno scelto la città come loro seconda residenza. Visitare Lucca è immergersi tra le strette strade di uno degli antichi centri storici meglio conservati, passeggiare tre le rinomate mura, gustare i piatti tipici locali nelle tante osterie e prendere parte alle tante iniziative artistico-culturali organizzate. Chiunque visiti la città di Lucca rimane positivamente sorpreso dalla possibilità di vivere in tranquillità i diversi aspetti del centro storico e dei suoi dintorni. La visita può iniziare con un passeggiata sulle Mura di Lucca, edificate nel periodo cinquecentesco e adibite a parco urbano nell'Ottocento, racchiudono il centro storico e costituiscono il vero e proprio simbolo della città riconosciuto per la sua particolarità a livello mondiale. Conservate integre fino a oggi, le Mura di Lucca sono considerate una risorsa attiva per i cittadini che, lungo i 4 km, vivono il proprio tempo libero all'ombra degli alberi secolari. Visibili dalle Mura, spiccano sopra i tetti cittadini la Torre Guinigi, famosa torre alberata costruita intorno al 1390 dalla potente famiglia lucchese dei Guinigi, e la Torre delle Ore risalente al periodo medievale e volute la consiglio comunale della città. La città di Lucca è tradizionalmente soprannominata la città delle cento chiese per il grande numero di edifici di culto di varie epoche differenti presenti all'interno delle Mura. Questa nome non è un caso se si considera che, oltre al grande numero delle chiese chiese ufficiali, ogni palazzo signorile ha la sua cappella privata. Attualmente, molte chiese sono state sconsacrate, ma spiccano ancora alcuni edifici religiosi di grande interesse. Il Duomo di Lucca, la Cattedrale di San Martino, fondato da San Frediano nel XI sec. e successivamente rimaneggiato, oltre alla bellezza architettonica medioevale e rinascimentale, contiene capolavori di Nicola Pisano, Jacopo della Quercia e Tintoretto. Al suo interno sono inoltre conservati l'antico crocifisso del Volto Santo e il monumento funebre di Ilaria del Carretto. Celebre per la sua posizione centrale è la chiesa di San Michele in Foro, struttura marmorea costruita a partire dal 1070 rappresentante un esempio di architettura pisano-lucchese, si affaccia sull'omonima piazza nell'area dell'antico foro romano ed è tutt'oggi vista come punto di incontro della vita cittadina. Dalla chiesa di San Michele percorrendo la principale via della città, Via Fillungo, si arriva comodamente alla Basilica di San Frediano, uno degli edifici religiosi più antichi e fulcro dell'ancora attiva processione di Santa Croce del 13 settembre. Continuando la visita della Città di Lucca è consigliata una passeggiata in Via Fillungo, corso principale che taglia il centro storico e sul quale fanno da cornice gli edifici medievali. Cuore dell'attività commerciale e artigianale lucchese, Via Fillungo unisce abilmente antico e moderno regalando ai visitatori un'interessante visita per uno sguardo sugli antichi mestieri, vista la conservazione di oreficerie e pelletterie di un tempo, e per fare semplice shopping. Tappa da non dimenticare è lo sbocco il Piazza dell'Anfiteatro , oggi denominata Piazza del Mercato, dove in passato sorgeva l'antico foro romano. L'accesso alla piazza è consentito dalle quattro porte dislocate in co rrispondenza degli antichi ingressi. La Piazza dell'Anfiteatro è un gioiello per la città di Lucca con i suoi accoglienti ristorantini e le sue botteghe di pittori e artisti. La festa del 27 aprile per rendere omaggio alla patrona Santa Zita tinge la Piazza dell'Anfiteatro di colori con il tradizionale mercato dei fiori. Nella visita di Lucca si ricade facilmente in Piazza Napoleone, denominata dai cittadini lucchesi Piazza Grande, è da sempre uno spazio nato per essere il centro del potere politico con il Palazzo Ducale posto al suo fianco e oggi sede della Provincia. La sistemazione della piazza è molto diversa da quella originaria. I lavori promossi nell'ottocento da Elisa Bonaparte Baciocchi, per rendere omaggio al fratello Napoleone Bonaparte, hanno portato all'attuale strutturazione della piazza che ricorda infatti, per alcuni tratti, le grandi distese parigine. Oggi, Piazza Napoleone è vista per lo più come uno dei punti nevralgici della città di Lucca per la sua ambientazione spaziosa e elegante. Cercando di sf


      Dettagli   Preferiti
Pubblicato a LUCCA (LUCCA) | Trattativa riservata
Pubblicato il 13 Marzo 2018

affitto / CAPANNONE / Immobili
sant'alessio- affittasi porzione di capannone di cca mq 100 - con ingresso indipendente - corredato da grande piazzale di carico/scarico- ideale per laboratorio di vernicisti perché adiacente ad una storica falegnameria con la quale collaborare .INFORMAZIONI IN AGENZIA


      Dettagli   Preferiti
Pubblicato a LUCCA (LUCCA) | Euro 450.000
Pubblicato il 27 Febbraio 2018

vendita / APPARTAMENTO / Immobili
Vendesi appartamento in villa al piano 1° con ingresso indipendente, così composto : ingresso- disimpegno grande sala(45 mq) con caminetto- cucina abitabile con terrazzo- rip/lavanderia (studio o pranzo o 3° camera )– 2 bagni(doccia e vasca) camera matrimoniale grande – camera matrimoniale h.3.00mt - terrazzo di cca mq 9- l'appartamento si sviluppa per una superficie di cca mq 170- ottime condizioni- richiesta €450.000,00 tr.


      Dettagli   Preferiti
Pubblicato a LUCCA (LUCCA) | Euro 148.000
Pubblicato il 24 Febbraio 2018

Rif. RIF 2665 - vendita / APPARTAMENTO / Immobili
san donato vendesi appartamento con ascensore e garage al piano 1° composto da ingresso- sala- cucina- rip-sala da pranzo- 2 camere- bagno- buone condizioni abitabili- riscaldamento autonomo richiesta € 148.000,00


      Dettagli   Preferiti
Pubblicato a LUCCA (LUCCA) | Euro 125.000
Pubblicato il 24 Febbraio 2018

Rif. AF 898 - vendita / APPARTAMENTO / Immobili
san pietro a vico- vendesi appartamento in residence corredato da giardino comune - cancello automatico- 2 posti auto- composto da ingresso/sala con cucina a vista terrazzino-bagno- al piano superiore mansardato camera matrimoniale con balcone e ripostiglio/cabina armadio- richiesta €125.000,00


      Dettagli   Preferiti
Pubblicato a LUCCA (LUCCA) | Euro 225.000
Pubblicato il 21 Febbraio 2018

Rif. 1237 - vendita / APPARTAMENTO / Immobili
vendesi in caratteristico palazzo lucchese, appartamento al piano 3° , molto luminoso e modernamente ristrutturato, cos' composto: ingresso-sala- cucina a vista- disimpegno zona notte- bagno con doccia- camera matrimoniale e cameretta- esternamente dal pianerottolo si accede ad una soffitta uso ripostiglio esclusiva dell'appartamento richiesta € 225.000,00- rimangono la cucina e gli armadi a muro compresi nel prezzo-Cosa visitare a Lucca? La città di Lucca costituisce uno dei fiori all'occhiello della Toscana, un punto di arrivo o di passaggio che non può essere tralasciato per la sua bellezza artistica e la sua atmosfera suggestiva. Dopo essere stati di passaggio a Lucca, molti visitatori stranieri hanno scelto la città come loro seconda residenza. Visitare Lucca è immergersi tra le strette strade di uno degli antichi centri storici meglio conservati, passeggiare tre le rinomate mura, gustare i piatti tipici locali nelle tante osterie e prendere parte alle tante iniziative artistico-culturali organizzate. Chiunque visiti la città di Lucca rimane positivamente sorpreso dalla possibilità di vivere in tranquillità i diversi aspetti del centro storico e dei suoi dintorni. La visita può iniziare con un passeggiata sulle Mura di Lucca, edificate nel periodo cinquecentesco e adibite a parco urbano nell'Ottocento, racchiudono il centro storico e costituiscono il vero e proprio simbolo della città riconosciuto per la sua particolarità a livello mondiale. Conservate integre fino a oggi, le Mura di Lucca sono considerate una risorsa attiva per i cittadini che, lungo i 4 km, vivono il proprio tempo libero all'ombra degli alberi secolari. Visibili dalle Mura, spiccano sopra i tetti cittadini la Torre Guinigi, famosa torre alberata costruita intorno al 1390 dalla potente famiglia lucchese dei Guinigi, e la Torre delle Ore risalente al periodo medievale e volute la consiglio comunale della città. La città di Lucca è tradizionalmente soprannominata la città delle cento chiese per il grande numero di edifici di culto di varie epoche differenti presenti all'interno delle Mura. Questa nome non è un caso se si considera che, oltre al grande numero delle chiese chiese ufficiali, ogni palazzo signorile ha la sua cappella privata. Attualmente, molte chiese sono state sconsacrate, ma spiccano ancora alcuni edifici religiosi di grande interesse. Il Duomo di Lucca, la Cattedrale di San Martino, fondato da San Frediano nel XI sec. e successivamente rimaneggiato, oltre alla bellezza architettonica medioevale e rinascimentale, contiene capolavori di Nicola Pisano, Jacopo della Quercia e Tintoretto. Al suo interno sono inoltre conservati l'antico crocifisso del Volto Santo e il monumento funebre di Ilaria del Carretto. Celebre per la sua posizione centrale è la chiesa di San Michele in Foro, struttura marmorea costruita a partire dal 1070 rappresentante un esempio di architettura pisano-lucchese, si affaccia sull'omonima piazza nell'area dell'antico foro romano ed è tutt'og


      Dettagli   Preferiti
Pubblicato a CAMAIORE (LUCCA) | Euro 490.000
Pubblicato il 21 Febbraio 2018

Rif. lidom - vendita / APPARTAMENTO / Immobili
lido di Camaiore vendesi appartamento su 2 livelli con ingresso indipendente e parcheggio auto privato, ottimamente ristrutturato composto da ingresso/sala- cucina abitabile- 2 camere- 2 bagni e grande terrazza- vicino al mare- richiesta € 490.000,00Lido di Camaiore è una stazione balneare all'avanguardia che, grazie alle sue particolari caratteristiche, si pone fra le più qualificate località turistiche d'Europa. La splendida spiaggia di sabbia dorata (4 km) è bagnata dal Mar Ligure, e si estende tra i comuni di Marina di Pietrasanta e Viareggio.La cittadina è contraddistinta da un’elegante passeggiata a mare (viale Europa) lungo la quale si susseguono gran parte degli stabilimenti balneari, bar e caffé, ristoranti e negozi. Simbolo della Passeggiata è il nuovissimo Pontile Bellavista Vittoria, inaugurato il 31 maggio 2008, dove poter fare due passi, fermarsi per un aperitivo, sedersi ad ammirare lo spettacolo della costa e delle Alpi Apuane alle sue spalle. Recentemente l'amministrazione comunale ha attrezzato di fronte a piazza Lemmetti un tratto di spiaggia libera con docce, servizi igienici e punti ombra, in maniera da permettere a tutti di godere del mare e del sole.Per gli sportivi, oltre alle numerose attività da spiaggia, esiste una lunga pista ciclabile che da Viareggio arriva fino a Forte dei Marmi ed oltre. L’entroterra collinare consente di effettuare passeggiate nel verde a piedi, in bici o a cavallo e le montagne, raggiungibili con un breve tragitto in automobile, offrono una vasta scelta di percorsi.La città è situata in posizione ideale per scoprire la suggestiva campagna Toscana, ed è un ottimo punto di partenza verso le principali città d'arte e i centri turistici di Toscana e Liguria.Durante l'anno i visitatori troveranno una vasta gamma di eventi: incontri culturali, concerti, mostre d'arte e d'antiquariato, fiere promozionali…Storia di Lido di Camaiore Le prime notizie storiche risalgono all'inizio di questo millennio, quando il territorio chiamato Lido di Camaiore (a quel tempo "Litus Maris") con il resto della Versilia fu teatro di lunghe e sanguinose battaglie tra Pisa e Lucca . Sebbene la zona costiera non fosse popolata perché paludosa, rivestiva però grande interesse grazie alle sue enormi riserve di pesce. È stato ritrovato un contratto risalente al 3 novembre 1317, con cui la città di Camaiore affittava parte della costa a Nicola Cardini per 13 fiorini l'anno. Le opere di bonifica, già tentate in epoca romana, cominciarono nel '700 e soltanto alla fine dell''800 la gente prese a stabilirsi nella zona. All'inizio del secolo il Comune di Camaiore costruì la Via del Fortino e il Viale Colombo, e i primi alberghi e stabilimenti balneari furono inaugurati. La località divenne sempre più alla moda tra gli artisti, che la sceglievano per le loro vacanze o come residenza definitiva: il poeta Gabriele D'Annunzio trascorse qui lunghi periodi di vacanza con la famosa attrice Eleonora Duse, in una villa di proprietà di Armanda Consigli, dove il 4 settembre 1901 terminò di scrivere la famosa "Francesca da Rimini".Poco tempo dopo il senatore Vittorio Rolandi-Ricci acquistò la proprietà Consigli (attualmente l'hotel Ariston), ed intrattenne ospiti come il re Vittorio Emanuele III, Giacomo Puccini, Guglielmo Marconi, Benito Mussolini. Lo scrittore Pier Maria Rosso di San Secondo visse qui e ancora oggi la sua casa, in via Rosso di San Secondo, conserva l'archivio e le opere dello scrittore. Il famoso pittore Galileo Chini, che di ritorno dal Siam si era costruito una villa a Lido di Camaiore sulla Via del Fortino, fu ispiratore dello stile Liberty, la nuova tendenza nel gusto che dalla fine della guerra agli anni '30 trasformò il volto architettonico ed artistico della Versilia con grande successo. Il vero boom turistico ebbe luogo però dopo la seconda guerra mondiale, quando Lido di Camaiore divenne meta preferita del grande turismo nazionale ed internazionale. Da allora la cittadina ha notevolmente ampliato le strutture ricettive ed i servizi per i turisti, sviluppando un sistema di accoglienza eccellente ed altamente qualificato.


      Dettagli   Preferiti
Pag. 1 di 5 Pagina 1 Pagina indietro Pagina avanti Ultima pagina Nuova ricerca Vai ad elenco evidenziati
Non hai trovato quello che cerchi? Invia la tua richiesta a TuttoCasa.it!
Serve per inviare una mail all'interessato con cui avere ulteriori dettagli
Visualizza i dettagli con eventuali foto
Se l'annuncio sembra interessante viene aggiunto alla vostra lista personale per poter poi essere confrontato con gli altri preferiti
Segnala ad un amico
Torna alla pagina iniziale degli annunci
Torna indietro
Vai avanti
Vai alla pagina finale degli annunci
Effettua una nuova ricerca
Lista degli annunci evidenziati